Get Adobe Flash player
    Facebook FanPAGE

     TORRITA BLUES
    HIST
    ORY

    25 anni di Torrita Blues

    torritablues_history

    Ascolta le Puntate

     

    Banner
    Logo Blues Foundation
     
    sergiomancinelli_banner
     

     Valdichiana_Outlet_Village

     

    logo_popolodelblues

    UFFICIO STAMPA
    del Torrita Blues

     


     

     

    logo_radioincontri

     

    bmi

    Blues made in Italy

    mini_logocora

     
    Home page
    Valutazione attuale: / 1
    ScarsoOttimo 

     

    Jimmy Joe  Band

     

    jimmy_joe_band

     

    www.jimmyjoeband.com

     

    Jimmy Joe Destradi nasce il 24 maggio 1969 a Trieste (Italia), giorno in cui nasce 27 anni prima Bob Dylan. Fin dall'infanzia prende dimestichezza con la musica e gli strumenti musicali prediligendo la chitarra.Le prime nozioni le apprende dal maestro G. Vattovani, proseguendo gli studi su testi provenienti dagli U.S.A. Forma la sua prima band nel 1982 con influenze rock, prosegue nel 1987 con la nascita della -JIMMY JOE & THE YOUNGS- assieme a Giuseppe Montalto con il quale nel 1989 partecipa alla prima rassegna "WELCOME ROCK & ROLL"    riscuotendo un'entusiasmante successo di pubblico. Incidono la loro prima MC "ONE, TWO, THREE, FOUR" un cocktail di musica americana anni 50/60 presentata nel 1990 alla stampa, e al network Tele4 in varie trasmissioni televisive.Sciolto il gruppo, nel 1992 forma un trio blues ispirandosi a Stevie Ray Vaughan e partecipa al festival blues "BLUEST" al Castello di S. Giusto assieme a James Cotton.Nel 1994 e nel 1995 partecipa alla V.a RASSEGNA DELLA MUSICA a Lubijana (SLO) e al FESTIVAL ROCK di Zgaga (SLO) assieme al gruppo U.S.A. Dead Moon, prosegue al V.o PORDENONE BLUES FESTIVAL assieme a Billy Branch e Otis Grand.Anno 1996, fondamentale per Jimmy Joe e la sua band che vede nascere il CD "FEW MINUTES BLUES" con notevole riscontro della stampa specializzata che lo definisce un bluesman con l'anima nera. Da quel momento JImmy Joe si prefigge di  partecipare a tutti i maggiori festivals blues in Italia, dove primeggiano e spadroneggiano gli artisti Americani con band d'accomagnamento locali, in modo da  confrontarsi direttamente con loro senza esserne subalterni.Si inizia proprio con il più importante festival blues ossia il PISTOIA BLUES FESTIVAL, dove condivide il palco con Santana, Robben Ford, Poppa Chubby e il mito di tutti i tempi Bob Dylan. L'anno sucessivo lo vede protagonista sull'onda del successo del cd -few minutes blues- ai festival di TORANO CASTELLO IN BLUES e ad ALCAMO con il SUMMERTIME BLUES assieme a Vas-Tie Jackson, e a Trieste al VIo. WELCOME BLUES con Nick Becattini e Bobby T.
    Proseguono nel contempo innumerevoli concerti che vanno dalla Sicilia al Piemonte, dalla Slovenia alla Croazia alla Svizzera.
    Continuano senza sosta anche le presenze ai vari festival come: tutte le edizioni di WELCOME BLUES con Giancarlo Crea e la Post Blue Band, l’ 8.o PORDENONE BLUES con Herbie Goins, CAPO D'ORLANDO IN BLUES con Doctor Feelgood, SAN GIOV. IN GEMINI BLUES con Andy J. Forrest, XI.a FESTA D'ESTATE con Tolo Marton, TRESCORE IN BLUES con Fabio Treves, VILLANOVA BLUES, VENETO JAZZ, SUMMERTIME BLUES ALCAMO con Duke Robillard, BLUES IN VILLA, ARCON BLUES FESTIVAL con Armando Battiston, POGGIO MURELLA BLUES, e per concludere FRIULI VENEZIA GIULIA JAZZ  considerata la maggiore scena del jazz in Italia e il XV.o PORDENONE BLUES.e non ultimo il CASTELFRANCO BLUES FESTIVAL in provincia di MODENA:
    Per il capitolo discografico possiamo dire che dopo il primo CD che li ha portati a Pistoia, nel 2000 vediamo l'uscita di MAYBE MORE THAN ONE... con il quale abbiamo lo sbarco negli U.S.A. dove viene tutt'ora venduto dalla DWM dello JOWA , nello stesso anno viene sponsorizzato dal comune di Trieste, l'uscita del CD "TRIESTE LIVE" con 12 band della città. Arriviamo alle raccolte della CROTALO di Ravenna  nel 2002 SOUNDS GOOD! e nel 2003 GROVIN' IN THE BLUES  .    Nell'anno 2003, la CROTALO RECORDS produce la band nel loro primo live, ossia LIVE AT OXIS , la stampa definisce "Jimmy Joe la voce roca del bluesman bianco", e dagli U.S.A. arriva un'ottima recensione da parte di Bruce Iglauer della ALLIGATORS RECORD .
    Capitolo a parte è la collaborazione con Gianni Harp Massarutto partecipando e la vincendo per il nord Italia del duo chitarra acustica, dobro, voce e armonica che per impegni precedenti non riescono a concretizzare nello scontro finale per rappresentare l'Italia a Menphis.
    Realtà, la vendita dei brani dei tre CD -FEW MINUTES BLUES-, MAYBE MORE THAN ONE,,,--e -LIVE AT OXIS- su I-TUNES.
    La promozione del gruppo ha varcato ormai i confini italiani con Radio Capris in Slovenia., Radio blues Germani in Germania, e l'Argentina con la radio nazionale di Buenos Aires.
    Il 14 aprile del 2007 hanno registrato il CD "LIVE AT JAM BLUES POINT" con brani originali e covers che è uscito a dicembre 2007.
    La rivista americana GUITAR PLAYER_ ha premiato a luglio 2008 assieme ad altri sette chitarristi come uno dei migliori a livello mondiale

    Jimmy Joe Destradi nasce il 24 maggio 1969 a Trieste (Italia), giorno in cui nasce 27 anni prima Bob Dylan. Fin dall'infanzia prende dimestichezza con la musica e gli strumenti musicali prediligendo la chitarra.Le prime nozioni le apprende dal maestro G. Vattovani, proseguendo gli studi su testi provenienti dagli U.S.A. Forma la sua prima band nel 1982 con influenze rock, prosegue nel 1987 con la nascita della -JIMMY JOE & THE YOUNGS- assieme a Giuseppe Montalto con il quale nel 1989 partecipa alla prima rassegna "WELCOME ROCK & ROLL"    riscuotendo un'entusiasmante successo di pubblico. Incidono la loro prima MC "ONE, TWO, THREE, FOUR" un cocktail di musica americana anni 50/60 presentata nel 1990 alla stampa, e al network Tele4 in varie trasmissioni televisive.

    Sciolto il gruppo, nel 1992 forma un trio blues ispirandosi a Stevie Ray Vaughan e partecipa al festival blues "BLUEST" al Castello di S. Giusto assieme a James Cotton.Nel 1994 e nel 1995 partecipa alla V.a RASSEGNA DELLA MUSICA a Lubijana (SLO) e al FESTIVAL ROCK di Zgaga (SLO) assieme al gruppo U.S.A. Dead Moon, prosegue al V.o PORDENONE BLUES FESTIVAL assieme a Billy Branch e Otis Grand.Anno 1996, fondamentale per Jimmy Joe e la sua band che vede nascere il CD "FEW MINUTES BLUES" con notevole riscontro della stampa specializzata che lo definisce un bluesman con l'anima nera. Da quel momento JImmy Joe si prefigge di  partecipare a tutti i maggiori festivals blues in Italia, dove primeggiano e spadroneggiano gli artisti Americani con band d'accomagnamento locali, in modo da  confrontarsi direttamente con loro senza esserne subalterni.Si inizia proprio con il più importante festival blues ossia il PISTOIA BLUES FESTIVAL, dove condivide il palco con Santana, Robben Ford, Poppa Chubby e il mito di tutti i tempi Bob Dylan.

    L'anno sucessivo lo vede protagonista sull'onda del successo del cd -few minutes blues- ai festival di TORANO CASTELLO IN BLUES e ad ALCAMO con il SUMMERTIME BLUES assieme a Vas-Tie Jackson, e a Trieste al VIo. WELCOME BLUES con Nick Becattini e Bobby T.Proseguono nel contempo innumerevoli concerti che vanno dalla Sicilia al Piemonte, dalla Slovenia alla Croazia alla Svizzera.

    Continuano senza sosta anche le presenze ai vari festival come: tutte le edizioni di WELCOME BLUES con Giancarlo Crea e la Post Blue Band, l’ 8.o PORDENONE BLUES con Herbie Goins, CAPO D'ORLANDO IN BLUES con Doctor Feelgood, SAN GIOV. IN GEMINI BLUES con Andy J. Forrest, XI.a FESTA D'ESTATE con Tolo Marton, TRESCORE IN BLUES con Fabio Treves, VILLANOVA BLUES, VENETO JAZZ, SUMMERTIME BLUES ALCAMO con Duke Robillard, BLUES IN VILLA, ARCON BLUES FESTIVAL con Armando Battiston, POGGIO MURELLA BLUES, e per concludere FRIULI VENEZIA GIULIA JAZZ  considerata la maggiore scena del jazz in Italia e il XV.o PORDENONE BLUES.e non ultimo il CASTELFRANCO BLUES FESTIVAL in provincia di MODENA:Per il capitolo discografico possiamo dire che dopo il primo CD che li ha portati a Pistoia, nel 2000 vediamo l'uscita di MAYBE MORE THAN ONE... con il quale abbiamo lo sbarco negli U.S.A. dove viene tutt'ora venduto dalla DWM dello JOWA , nello stesso anno viene sponsorizzato dal comune di Trieste, l'uscita del CD "TRIESTE LIVE" con 12 band della città. Arriviamo alle raccolte della CROTALO di Ravenna  nel 2002 SOUNDS GOOD! e nel 2003 GROVIN' IN THE BLUES.

    Nell'anno 2003, la CROTALO RECORDS produce la band nel loro primo live, ossia LIVE AT OXIS , la stampa definisce "Jimmy Joe la voce roca del bluesman bianco", e dagli U.S.A. arriva un'ottima recensione da parte di Bruce Iglauer della ALLIGATORS RECORD .Capitolo a parte è la collaborazione con Gianni Harp Massarutto partecipando e la vincendo per il nord Italia del duo chitarra acustica, dobro, voce e armonica che per impegni precedenti non riescono a concretizzare nello scontro finale per rappresentare l'Italia a Menphis. Realtà, la vendita dei brani dei tre CD -FEW MINUTES BLUES-, MAYBE MORE THAN ONE,,,--e -LIVE AT OXIS- su I-TUNES .La promozione del gruppo ha varcato ormai i confini italiani con Radio Capris in Slovenia., Radio blues Germani in Germania, e l'Argentina con la radio nazionale di Buenos Aires. Il 14 aprile del 2007 hanno registrato il CD "LIVE AT JAM BLUES POINT" con brani originali e covers che è uscito a dicembre 2007. 

    La rivista americana GUITAR PLAYER ha premiato a luglio 2008 assieme ad altri sette chitarristi come uno dei migliori a livello mondiale

     
    Home Page
    INFO TURISTICHE

     

    INFO TURISTICHE
    ALBERGHI RISTORANTI
    AGRITURISMI 
    su

     

     

     

    www.prolocotorritadisiena.it 


    Momenti Torrita Blues
    momenti blues 2010 04.JPG
    Torrita Blues FB
    Effetto blues facebook
    TWITTER Wall
    twitter Bird
    bannervideo
    TB on Social Network

    Il Gruppo Torrita Blues 
    su Facebook

    facebook_torritablues

     

     

    IL CANALE
    DEL TORRITA BLUES SU

    youtube1 

    torritabluestube

     

     

    Seguici anche su


    tweeterlogo
    TWITTER

    torritablues_tweetter

    Libro 20 Anni TorritaBlues